cerca nel sitoCerca

Percezione del brand

 

Il vostro marchio cosa trasmette?

Il vostro marchio, ossia il vostro brand , come viene percepito?
Possiamo gestirlo in modo da poter comunicare in maniera efficace la nostra mission?

Parliamo quindi di “brand audit”, ossia letteralmente la “revisione del marchio”.

 

A cosa serve il “brand audit”?

Considerate il vostro marchio come qualcosa di vivo.
Questo avra' delle caratteristiche uniche di cui non abbiamo il pieno controllo, si evolvera' cambiera' nel tempo e noi potremmo notarne i cambiamenti, cercare di indirizzarlo per esprimere esattamente quello che vorremmo sia e come vorremmo venga percepito, ma a volte alcuni fattori potranno renderci il lavoro difficile.
Il brand audit non e' cosa semplice, le piccole e medie aziende difficilmente possono da sole provvedere a una gestione ottimale del proprio brand per essere percepiti al meglio dalla propria clientela, questo perche' la percezione di un logo, una sigla, un marchio in generale puo' facilmente ridursi a qualcosa di personale e soggettivo. Le grandi aziende invece spesso possono gestire autonomamente questo aspetto del marketing e si rivolgono a degli specialisti di marketing online o ad aziende che si occupano specificatamente di questo.

Come posso valutare la forza del mio brad?

Un buon brand dovrebbe tenere conto di alcuni punti fondamentali:

  • Il nome, slogan legato alla nostra azienda
  • I colori e logo aziendale
  • Suoni e stili che caratterizzano l'azienda
  • Il tono e timbro di voce che caratterizzano le comunicazioni, spot.


Una volta identificati questi punti bisogna capire quanto questi sono precisi, efficaci e cosa potremmo modificare per migliorare senza alterare la tipologia di pubblico a cui ci rivolgiamo.

Per comprendere meglio la percezione del nostro marchio dovremmo investigare su come questo viene percepito dai nostri clienti e dai potenziali clienti, potremmo interrogarli su alcune questioni come ad esempio:

  • Cosa ti trasmette il nostro logo? Qual'e' stata la prima cosa che ti e' venuta in mente quando lo hai visto?
  • Lo slogan che usiamo, ti trasmette in maniera sintetica e precisa la mission? L'identita' aziendale viene chiaramente percepita?
  • I nostri testi sono appassionanti e ben scritti? In tal caso cosa ne pensi? In caso contrario cosa miglioreresti?
  • Cosa ti farebbe piacere di piu' il marchio? Cosa te lo farebbe piacere meno?

Questi sono solo alcuni esempi, di come dovrebbero essere poste le domande, ossia in maniera del tutto aperta, semplice non dando nulla per scontato.

Una volta che ci siamo fatti una idea precisa e avremo intrapreso delle azioni per migliorare la percezione del brand, possiamo monitorarne i risultati:

  • Traffico sul sito, incluso il monitoraggio delle nuove visite e la loro provenienza Comparare le statistiche dei diversi canali di marketing, (social, ppc, altro)
  • Comparare il ROI dei vari canali di marketing
  • Riconoscibilita' del marchio miratamente al target demografico prefissato

Analizzare le proprie strategie non basta, dobbiamo “preoccuparci” anche di come si muove la concorrenza.
Analizzare i nostri competitors ci dara' anche un valido aiuto nello studio delle strategie di marketing in senso amplio.



Vedi anche

Compressione delle immagini
Come evitare i testi duplicati
SEO e Webmarketing in Russia

Hosting SEO.

Investire in Russia.

HTML5

Certificati SSL free



Ultimi commenti

Commenti (0)


Scrivi un commento






Tag permessi: <b><i><br>Aggiungi un nuovo commento: